Il Comune di Cerea ha avviato nei giorni scorsi il piano per la riqualificazione e il risparmio energetico, con la sostituzione completa delle lampade della pubblica illuminazione con nuovi punti luce provvisti di tecnologia a led.
Un intervento capillare che riguarderà tutte le zone del territorio, per un totale di 4413 corpi illuminanti.
La società vincitrice della gara di appalto è una Energy Service Company (ESCO), a cui viene dato in concessione gli impianti per 15 anni. Il Comune si impegna a pagare un canone unico, che comprende i costi dell’energia, la componente dei lavori e una quota relativa alla manutenzione. È stato calcolato che, stando al prezzo dell’energia dell’ultimo trimestre, al termine dell’intervento il risparmio per le casse comunali sarà di circa 630mila euro all’anno.

«Abbiamo programmato un percorso di ammodernamento su vasta scala, partito a inizio settembre e che si concluderà nell’arco di circa sei mesi, durante i quali la società incaricata sostituirà le vecchie lampade a vapori di sodio e mercurio», – spiega l’assessore al Patrimonio Stefano Brendaglia secondo il quale i risultati verranno conseguiti su più fronti – «Questa programmazione ci consente di rinnovare completamente gli impianti, di ridurre i consumi alla luce anche degli aumenti del costo dell’energia e del caro bollette. Non meno importante è l’effetto positivo sulla sicurezza stradale, grazie a una migliore qualità dell’illuminazione, anche nell’ottica del paesaggio urbano e dell’ambiente cittadino che viviamo quotidianamente».

I lavori prevedono inoltre, oltre al cambio dei corpi illuminanti, la sostituzione dei pali della luce ammalorati nel tempo e l’illuminazione di tre attraversamenti pedonali.
a seguito dell’attuazione del piano è stato stimato che il consumo verrà abbattuto con una riduzione di oltre il 60%.

«Questo progetto – afferma il sindaco Marco Franzoni – era un punto importante del nostro programma amministrativo e va nella direzione del risparmio energetico, dell’abbattimento dell’inquinamento luminoso e quindi della sostenibilità ambientale. Si tratta di un intervento molto atteso, che giunge in un momento particolare caratterizzato dal rialzo dei costi dell’energia e dal caro bollette. Un importante segnale di attenzione da parte della nostra amministrazione comunale, su un tema che in questo momento è centrale per le famiglie, le imprese, ma anche per gli enti locali. È un dovere delle istituzioni pubbliche, come il Comune, garantire la sostenibilità sia ambientale che finanziaria, guardando al presente ma soprattutto al futuro della nostra città e delle prossime generazioni».

Foto: a sinistra, illuminazione urbana a Led; a destra, l’assessore al Patrimonio Stefano Brendaglia e il sindaco Marco Franzoni durante la verifica dei lavori.

... ...