2° Festival degli artisti nogaresi nei luoghi attorno a Palazzo Maggi.
Dopo il successo della prima edizione di giugno 2021, torna a Nogara il Palazzo delle Meraviglie, un incontro di arti, linguaggi e poetiche diverse, che si svolgerà il 9 e 10 settembre a Palazzo Maggi e negli spazi adiacenti come la Sala Ciresa, le stanze della Biblioteca, la Sala Cappellari e il cortile. Una giornata totalmente dedicata alla cultura in tutte le sue forme e con tantissimi interpreti del territorio alla quale si aggiungono due momenti importanti: un concerto, venerdì 9 settembre sempre presso Palazzo Maggi e la chiusura della giornata con alcune performance presso l’area spettacoli della Festa del Riso co’ le Nose.

Un’idea nata lo scorso anno durante la quarantena dalla mente del direttore artistico del Teatro di Nogara Mattia Bertolini e che arriva con entusiasmo e con molte novità alla sua seconda edizione, aumentando il numero delle performance e delle esposizioni e creando sempre più un nucleo artistico vivo e unito all’interno del paese.

«Progetti artistici di condivisione come questo non sono solo belli, sono necessari. – spiega Bertolini- Più andiamo insieme, più andiamo nella stessa direzione e più prendiamo credibilità e forza.
Il Palazzo delle Meraviglie è un’idea un po’ folle, nata nel folle periodo della quarantena forzata, che sta per vedere sorgere il sole sulla sua seconda edizione. Esserne l’ideatore mi rende estremamente felice e sarei ancor più felice se tanti godessero dell’arte di tutti gli artisti che vi prenderanno parte. Siateci, ne vale la pena».

Il programma.
Andando con ordine, la manifestazione inizierà quindi venerdì 9 settembre alle 21.30 con il concerto viking folk del Ragnarök duo, organizzato con l’Associazione culturale Nausicaa e recupero della data persa a luglio per il SeeSound Festival.

Il 10 settembre, alle 16.00 presso Palazzo Maggi, inizierà la vera e propria manifestazione del Palazzo delle Meraviglie per come è nata, ovvero un susseguirsi di performance negli spazi del palazzo. Dalle 16.15 sarà possibile visitare le installazioni La bellezza dei luoghi, dimora d’identità di Angelica Ongaro e 37zerocinquantaquattro (l’invulnerabilità della terra) di Giacomo Ferrigato e Alessandro Persi così come, nello stesso orario inizierà Impronte. Pittura en plein air, pittura a cielo aperto del Gruppo pittori nogaresi. Dalle 16.30 inizieranno Scuola di magia. La sfera magica, il laboratorio teatrale per ragazzi dai 6 a i 15 anni della Compagnia dell’Arca e Scatta e vinci, il concorso fotografico per ragazzi/e under 18 organizzato dal Gruppo fotografico f2.19ph.

In tre orari, (16.30, 17.30 e 18.30) andrà in scena Vita nei campi con sonorizzazioni live del musicista Giacomo Ferrigato su filmati d’epoca dei nostri territori. Dalle 17.00 sarà possibile farsi raccontare una storia di qualche sportivo e delle sue gesta dagli attori di TeatroE in Storie di sport a tu per tu; provare 360e20, una telecamera ruotante progettata da Luca Ferro; immergersi nel mondo del gioco da tavolo con i giochi di Mancalamaro alla presenza dell’autore del gioco Tentacolor Davide Panizza.

Alle 17.15 e alle 18.00 si terrà il concerto Cantare la pace di Luigi Catuogno e Anna Magni con gli allievi del corso di chitarra ed ukulele con l’esecuzione di alcuni dei brani più evocativi proprio sul tema della pace. Alle 18.45 e alle 19.30 sarà invece la volta della performance video/musicale 37zerocinquantaquattro (se il paese fosse musica) con la chitarra di Alberto Minozzi e la fisarmonica di Mattia Costantini. A chiudere la prima parte di giornata alle 20.00 Ritmo vagabondo, uno spettacolo di musica e danza di BB sound e di Scarpette rosse.

Dalle 21.00 inizieranno invece gli spettacoli e le performance presso l’area spettacoli della Festa del Riso co’ le Nose; momento nel quale verrà presentata anche la nuova stagione teatrale del Teatro di Nogara. Ad aprire poi le performance sarà la scuola di danza Svirgolino con Ed Sheeran, i found a love; alle 21.30 il saggio nato dal lavoratorio tenuto dalla compagnia dell’Arca Scuola di magia. La sfera magica, a seguire la premiazione del concorso di fotografia. In chiusura alle 22.00 Il ballo della vita, saggio della scuola Chiamaladanza.
Per ulteriori materiali e informazioni scrivere a
info@teatronogara.it o chiamare il numero 349 5636624.

Foto: a sinistra, il manifesto dell’evento; a destra in alto, l’ideatore del progetto e direttore artistico del Teatro di Nogara Mattia Bertolini; in basso, Palazzo Maggi il Palazzo delle Meraviglie.

... ...