La Giunta comunale ha approvato l’affidamento sperimentale, fino alla fine del 2023, dei campi da tennis di via Tiro a Segno all’associazione sportiva dilettantistica Tennis Club Isola della Scala.

​La decisione segue la lettera del precedente gestore, A.S.D. Culturale e Formativa Pro Isola della Scala, che a settembre ha comunicato l’impossibilità, dal 15 ottobre, di continuare l’attività sportiva.
​Il nuovo avviso pubblico per la gestione degli impianti ha visto la partecipazione di tre soggetti, di cui l’affidatario è risultato l’unico in possesso dei requisiti previsti.
​La forma sperimentale per un tempo limitato è stata dettata anche dalla recente costituzione del Tennis Club Isola della Scala, nel quale sono confluiti per altro diversi soci del precedente gestore.
Il Comune potrà così valutare l’anno prossimo, sulla base di un primo bilancio di esercizio consolidato e dell’aumento rilevante dei costi energetici, un nuovo affidamento che preveda la presentazione di una proposta di gestione degli impianti, comprensiva di un piano di conduzione tecnica con le attività di manutenzione e di miglioramento delle strutture.

​Per garantire l’attività sportiva anche nei mesi più freddi, inoltre, la Giunta ha approvato una variazione di bilancio di 44mila euro – che verrà sottoposta alla ratifica del Consiglio – per sostituire, entro l’inizio dell’inverno, la tensostruttura di copertura di uno dei campi da tennis, danneggiata nel corso di un temporale questa estate.

​L’affidamento degli impianti prevede che il costo delle utenze sia a carico dell’associazione concessionaria e che l’erogazione di un eventuale sostegno finanziario per la copertura delle spese di gestione e di promozione delle attività venga valutata alla presentazione, l’anno prossimo, di un rendiconto economico-finanziario che consenta all’amministrazione di verificare i risultati di gestione, in termini sia di funzionalità sia di carattere economico.

Gian Luca Mirandola (nella foto), assessore allo Sport: «L’affidamento temporaneo della gestione e la sostituzione del tendone di copertura di un campo vanno nella stessa direzione: garantire ai cittadini isolani, a partire dai giovani e giovanissimi, l’utilizzo di un impianto dedicato a uno sport di lunga tradizione.
Valuteremo la prossima primavera costi e risultati dei primi mesi di gestione per programmare una pianificazione più strutturata delle attività sportive e dello sviluppo degli impianti».\

... ...