Domenica 4 settembre, nel giardino di Palazzo Fioroni a Legnago, si è svolta la cerimonia di premiazione dei vincitori della 41^ edizione del Concorso di Poesia in dialetto veneto Bruno Tosi, istituito nel 1960 da Maria Fioroni.

Il premio, promosso dalla Fondazione Fioroni in collaborazione con l’assessorato alla Cultura del Comune di Legnago, Pro Loco Legnago e Consorzio Pro Loco del Basso Veronese, ha visto visto premiati i seguenti autori: Per la sezione riservata ai giovani, con poesie in italiano, primo classificato Giorgia Volta di Legnago con “ Solo una maschera”; 2^ classificato Beatrice Mattiazzi di Legnago con “ Tripudio di Follia”; 3^ classificato Alice Fozzato di Castagnaro con “ Beatrice”.

Per la sezione riservata agli adulti, con poesie in dialetto, primo classificato Nico Bertoncello di Bassano del Grappa con “Sto giro de ‘a luna”; secondo classificato Sergio Gregorin di Turriaco, Gorizia con “Oci negri”; terzo classificato Luciana Gatti di Minerbe con “Sgataiolando”.

La giuria presieduta da Mario Klein, poeta e direttore della rivista “QuatroCiàcoe”, e composta dal presidente della Fondazione Fioroni Luigi Tin, dal direttore della Fondazione Fioroni Federico Melotto, dalla vice presidente Paola Bellinazzo, dalla poetessa e scrittrice Lucia Beltrame Menini, dal segretario del Premio Tosi, Enzo Saggioro, dalla docente Carlotta Giarola e dal critico letterario Augusto Garau, ha ritenuto meritevoli di segnalazione con targa e diploma i componimenti “Tri Vestiti” di Gabriella Garonzi di San Giovanni Lupatoto, “La me foreta “ di Brunella Magagna di Verona, “El fià de la Bassa” di Luciana Bernardinelli di Rovigo.

I premi sono stati consegnati dall’assessore all’istruzione Orietta Bertolaso e dal sindaco Graziano Lorenzetti.

Foto: a sinistra la locandina del concorso 2022; a destra L a locandina sorretta dal sindaco Lorenzetti è la prima locandina del Concorso istituito nel 1960, un reperto storico.

... ...