Ester Bonfante presidente della sezione di Legnago e Basso Veronese della federazione Fidapa BPW Italy, movimento di opinione a favore delle donne contro le disparità e le ingiustizie, ha organizzato un incontro in presenza, presso il cortile della Fondazione Fioroni per domani, domenica 23 maggio alle ore 17.30.

Il Titolo dell’evento “Il senso morale di una società si misura con ciò che fa per i suoi bambini “ di Dietrich Bonhoffer e sarà il punto di partenza per presentare il nuovo libro dell’avvocato Cristina Franceschini, esperta dei diritti della famiglia e dei minori, e di Andrea Cangiotti “Il sistema affidi italiano”.

Sarà presente inoltre con la sua personale testimonianza Antonella Penati fondatrice e presidente di “Federico nel cuore Onlus” Attivista Sociale per i diritti Umani e dell’Infanzia e sostenitrice di #ChildrenMustBeHeard – i bambini devono essere ascoltati. Mamma di Federico Barakat, ucciso dal padre presso gli uffici Asl di San Donato Milanese nel corso di un incontro “protetto” non fu ascoltata e aiutata dalle autorità competenti nel vietare ed interrompere gli incontri con il padre, che tanto terrorizzavano il suo bambino.

Interverrà nell’incontro anche il consigliere comunale di Legnago l’avvocato Riccardo Shahine che illustrerà l’aspetto giuridico della legislazione vigente e i possibili cambiamenti.

Moderatrice dell’incontro Lara Pallitti, socia Fidapa e membro Commissione Pari Opportunità di Legnago.
Intervento musicale a cura del noto cantautore legnaghese Leonardo Maria Frattini.

L’affido minorile è tema sicuramente difficile, controverso, spesso inquietante, che divide verticalmente coscienze e società ogni volta che un minore viene allontanato da casa per essere affidato ai Servizi sociali.
il libro «Il sistema affidi italiano. Criticità di un mondo da rivedere». Uscito il 12 novembre 2020, affronta il tema degli affidi, ma anche le tante patologie della giustizia minorile, e lo fa da più punti di vista: genitore, magistrato, assistenti sociali.
Propone, in più, la concretezza di due diversi casi di cronaca emblematici, analizzati in profondità nel loro iter processuale.
Scopo del libro è fare luce sull’ambito giudiziario degli affidi, mettendone in evidenza le tante falle e proponendo spunti per una compiuta revisione del sistema. Non un semplice libro, quindi, ma una lettura utile per tutti: una guida per le famiglie e un monito a tutte le istituzioni affinché non accada più che un bambino venga ingiustamente allontanato dalla propria famiglia.

Il libro è stato scritto a quattro mani da Andrea Cangiotti, laureata in giurisprudenza e scrittrice, da Cristina Franceschini, avvocato della famiglia e fondatrice di Finalmente Liberi, la Onlus veronese che dal 2014 si batte contro le storture della giustizia minorile.
Ha contribuito lo psichiatra Paolo Cioni, che approfondisce quale dovrebbe essere il ruolo dello psico professionista nella tutela minorile. Maurizio Tortorella, giornalista che spesso si è occupato della materia, ha scritto la prefazione.

Foto: a sinistra, la locandina dell’evento; al centro, Cristina Franceschini e il libro scritto a quattro mani con Andrea Cangiotti “Il sistema affidi italiano”; a destra dall’alto, Ester Bonfante presidente della sezione di Legnago e Basso Veronese di Fidapa; l’avvocato Riccardo Shahine e Lara Pallitti, socia Fidapa e membro Commissione Pari Opportunità di Legnago.

... ...