Presentato questa mattina dal sindaco Andrea Girardi alla presenza del vicepresidente della Regione Elisa De Berti l’inizio lavori delle nuove scuole primarie che si affiancheranno alle secondarie “Berto Barbarani” per formare il nuovo polo scolastico minerbese.

«Questo che iniziamo è il primo stralcio della nuova scuola primaria. Sono previste 12 nuove aule in cui confluiranno i bambini delle elementari – ha affermato Girardi – mentre nel successivo stralcio sono previsti 4 laboratori da 250 posti per il quale abbiamo già il finanziamento della Regione Veneto».

«È un progetto scolastico iniziato molto tempo fa – ha commentato De Berti – e oggi finalmente inizia a realizzarsi. Il merito va al sindaco e ai suoi collaboratori che con tenacia e determinazione tra mille difficoltà burocratiche lo hanno portato avanti per poter dare ai cittadini un polo scolastico all’avanguardia sotto il profilo antisismico ed energetico».

«L’investimento totale che andremo a fare per completare il polo è di 4,5 milioni di euro circa di contributi, – spiega il sindaco – nel dettaglio questo primo stralcio è di 1,4 milioni di euro finanziato dal Miur, il secondo stralcio di 820mila euro finanziato dalla Regione Veneto, altri 200mila dal Miur di un cofinanziamento con una quota del Comune per la sistemazione della palestra, e infine 2milioni sempre dal Miur per la riqualificazione sismica ed energetica dell’attuale fabbricato scolastico».

Quest’opera, dobbiamo ricordarlo, era stata pensata e progettata dall’amministrazione Guarise, però, chiarisce Girardi: «La sento un’opera nostra per diversi motivi: il progetto non è più lo stesso. L’amministrazione precedente aveva avviato un progetto, fatto la domanda ottenendo la metà del contributo; oggi noi abbiamo cambiato completamente il progetto e ottenuto 4,5 milioni di contributo. Penso che ci sia tanto di nostro, anche se ci ha accumunato la volontà di realizzare quest’opera».

Per quanto concerne la viabilità non subirà grosse modifiche, l’ingresso comunque sarà sul lato sinistro della scuola su via Sanzio, mentre per quanto concerne la destinazione di quelle che diventeranno le ex scuole elementari “G.Zanella” non c’è ancora una precisa destinazione ma potrebbero diventare un progetto per la terza età.

 

Foto: a sinistra, l’inizio lavori della scuola; a destra in alto, il vicepresidente della Regione Veneto Elisa De Berti e il sindaco Andrea Girardi; in basso da sinistra, l’architetto Maria Beatrice Parisi, responsabile ufficio tecnico di Minerbe, il geometra Meneghello dell’impresa Caltran, l’ingegnere Riccardo Auteri progettista, Paolo Rossi ex responsabile ufficio tecncio Minerbe, la vicepresidente regione Veneto Elisa De Berti, il sindaco Andrea Girardi, l’assessore comunale Evelyn Chinaglia e Carlo Trestini amministratore dell’impresa Caltran e presidente Ance Verona costruttori edili.


... ...