La Federazione Italiana Cuochi FIC, rimasta nell’ultimo anno senza rappresentanti nel territorio veronese, riparte con un nuovo gruppo di chef che hanno fondato l’Associazione Cuochi Veronesi.
Alla presentazione, ieri, in Tenuta San Martino con il presidente della neonata associazione Mida Muzzolon executive chef, Mattia Bianchi di Villa Amistà e Dario Stragapede di Gardaland Hotel, sono intervenuti alla sottoscrizione dell’accordo di fondazione anche il presidente della FIC Rocco Pozzullo e il presidente regionale di FIC Valer Crema.

«I nostri obbiettivi sono quelli di interagire con le istituzioni per creare un filo che colleghi il mondo del lavoro con l’imprenditoria – ha dichiarato Muzzolon -. Tessere relazioni con il mondo della scuola, creare aggregazioni e iniziative come corsi di cucina, di formazione. Non per ultimo, partecipare a competizioni nazionali e internazionali create dalla Federazione Italiana Cuochi».

«Promuovere il territorio e i suoi prodotti è il nostro obbiettivo fondamentale, – hanno affermato i presidenti di FIC Pozzullo e Crema – e a Verona e in Veneto c’è ne sono tanti che meritano di essere portati in palmo di mano ed essere promossi nei nostri ristoranti e nelle nostre cucine».