Questa mattina, nell’Aula Magna dell’Istituto Statale Leonardo Da Vinci di Cerea, si è tenuta alla presenza del dirigente Scolastico Carmen De Simone, dell’assessore del comune di Cerea Lara Fadini, del responsabile Area di Verona di BCC Verona e Vicenza Federico Perillo e del past president del Rotary Club di Legnago Lorenzo Rubin, la cerimonia di consegna dei Premi di Studio istituiti dall’Istituto bancario e dall’associazione rotariana, un riconoscimento per gli studenti che si sono distinti nell’anno scolastico 2021-2022, per l’impegno dimostrato nello studio e per i risultati ottenuti.

Un premio questo, che valorizza sia i giovani studenti sia le tante eccellenze del nostro territorio che rappresentano il futuro e le nuove generazioni. E questo è stato il senso degli interventi dei vari relatori che si sono succeduti a parlare dopo il saluto e la presentazione del dirigente scolastico la quale ha ancora una volta evidenziato il valore e la qualità dei ragazzi che vengono ad essere un esempio anche per gli altri studenti e figurano motivo di soddisfazione e di vanto sia per la scuola che per docenti e genitori.

«Un premio che rappresenta per tutti anche un valore aggiunto» – ha affermato il presidente del Rotary Club Lorenzo Rubin che ha rimarcato come l’attenzione dell’associazione da lui presieduta sia proprio verso le nuove generazioni ricordando come anche lui fosse stato, prima di intraprendere la carriera universitaria e di diventare medico, allievo proprio dell’Istituto Da Vinci.

Testimonianza e ricordo condiviso anche dal responsabile Area di Verona di Banca di Credito Cooperativo di Verona e Vicenza Federico Perillo, anch’egli ex alunno del Da Vinci che ha ribadito l’importanza e il valore del premio auspicando che gli studenti di oggi, una volta divenuti persone affermate, possano fornire al territorio da cui provengono i propri talenti per la crescita economica e sociale della comunità.

L’intervento conclusivo è stato dell’assessore all’Istruzione del comune di Cerea Lara Fadini la quale ha ribadito non solo l’importanza del premio ma anche la vicinanza dell’Amministrazione da lei rappresentata, a quelle che sono le eccellenze del territorio.

Questa edizione ha visto l’assegnazione di diciassette Premi Studio per complessivi 4.600 euro così ripartiti: 8 premi da 200 euro allo studente migliore di ogni classe terza; 6 premi da 300 euro allo studente migliore di ogni classe quarta; 3 premi da 400 euro allo studente migliore di ogni classe quinta.

 

Questi  gli alunni premiati.

Per le Classi Terze:

Saccoman Lisa 3A Scientifico,
De Guidi Maria Luce 3A Scienze applicate,
Chiaramonte Pietro 3A Sportivo,
Lucchi Lucia 3B Scienze applicate,
Zaniboni Asia 3A Turistico,
Marconi Giulia 3A Amministrazione Finanzia Marketing,
Ligammari Sofia 3B Turistico,
Smiri Khadija 3B Sistemi Informatici Aziendali.

Per le Classi Quarte:

Baratella Aurora 4A Scientifico,
Carmagnani Elena 4A Scienze applicate,
Raffaeli Martina 4A Sportivo,
Defanti Emanuele 4A Turistico,
Secu Nicoleta 4B Sistemi Informatici Aziendali,
Boukayoud Manal 4A Amministrazione Finanza Mark

Per le Classi Quinte:

Bissoli Andrea 5A Scientifico,
Visentini Ismaele 5A Scienze applicate,
Bissoli Andrea 5A Turistico.

Al termine, il dirigente Carmen De Simone e l’assessore Lara Fadini hanno premiato anche l’ex studentessa Vittoria Emiliani che ha rappresentato l’Italia, assieme ad altri quattro studenti, nella finale internazionale dei Giochi matematici a Losanna, in Svizzera e che nella finale italiana svoltasi in precedenza all’Università Bocconi di Milano, ha visto la studentessa classificarsi al secondo posto assoluto.

Un riconoscimento e un attestato, infine anche alle eccellenze Andrea Bissoli, Ismaele Visentini, Luca Bissoli ed Elisa Lista, ora studenti universitari ma ex allievi dell’Istituto Da Vinci di Cerea, premiati dal Ministero della Pubblica Istruzione per aver conseguito 100/100 con lode.

[Francesco Occhi]

... ...