Legnago lancia un progetto di Comunità energetica sia per affrontare l’attuale crisi del gas sia per percorrere una strada verso l’autonomia nel settore. Coinvolgendo se possibile altri comuni limitrofi del territorio e partendo da un piano di pannelli fotovoltaici su tetti e parcheggi della zona industriale di San Pietro.
È il tema a cui sta lavorando da qualche settimana il sindaco di Legnago, Graziano Lorenzetti, che spiega: «Stiamo pensando concretamente al tema delle comunità energetiche e abbiamo già preso contatto con Apindustria, l’associazione delle piccole e medie imprese. Il problema del costo dell’energia è oggi sulla bocca di tutti, dalle famiglie alle aziende».

L’idea di Lorenzetti è installare pannelli fotovoltaici partendo dai grandi spazi disponibili nella zona artigianale e industriale di San Pietro. «Dopo l’incontro con i vertici di Apindustria, nel quale si è deciso di censire gli spazi disponibili, stiamo facendo ora un’analisi sulle superfici utilizzabili per potervi installare impianti fotovoltaici, iniziando appunto dalle zone industriali che con i loro ampi parcheggi, oltre agli eventuali tetti delle imprese, possono dare una risposta importante, e, soprattutto, vicina agli eventuali fruitori immediati – racconta ancora il sindaco nell’intervista a Primo Giornale -. Penso per i parcheggi a delle pensiline che permetterebbero di installare i pannelli fotovoltaici rendendo anche coperti i parcheggi in Zai, che sarebbero quindi anche più appetibili e sicuri. Questo ci permetterebbe di mantenere le aree a parcheggio e di avere nel contempo ampie superfici da destinare all’energia solare. Da collegare in loco a generatori fotovoltaici che potrebbero essere messi a disposizione di chi volesse aderire al progetto, partendo dalle stesse imprese della Zai».

Un piano che partirebbe da Legnago, ma che per il sindaco Lorenzetti è estendibile a tutto il territorio contermine. «Sto seguendo questo progetto in prima persone e intendo coinvolgere anche i sindaci del territorio limitrofo, a partire da Cerea con la quale condividiamo la zona industriale – conclude Lorenzetti -. A breve organizzerò un convegno a cui invitare esperti del settore, aziende interessate, sindaci del Basso Veronese, associazioni di categoria. Chiaramente l’idea è partire dalle aziende perché possono essere, visti i loro consumi energetici, le più interessate. Ma poi il piano può essere esteso anche ai privati, sfruttando ad esempio i tetti degli edifici pubblici, dal municipio alle scuole, al Palazzetto dello sport. Così da arrivare alla fine alla creazione di una vera comunità energetica, capace di autoprodurre e di consu- mare in loco l’energia pulita e rinnovabile che possiamo ottenere dal fotovoltaico».

Foto: a sinistra, la ZAI di San Pietro di Legnago; a destra, il sindaco Graziano Lorenzetti.

... ...