In un periodo di rincari incontrollabili che riguardano principalmente energia elettrica e gas, il presidente dell’ente gestore dell’Area Exp Cerea, Massimo Ongaro (nella foto), particolarmente attento al tema degli sprechi e dei consumi energetici, ha deciso di incaricare una azienda esperta per l’installazione presso tutti i padiglioni fieristici di sonde per la regolazione automatica delle temperature all’interno degli ambienti di Area Exp.

Il progetto, studiato dallo stesso presidente assieme alla ditta installatrice, consiste in un impianto di rete che raccoglie i dati dalle varie sonde e trasmette il tutto ad un applicativo centrale utilizzando un cablaggio in fibra ottica steso per questa occorrenza ma che sarà sfruttato, a breve, anche per una gestione dei consumi all’avanguardia che vedrà la luce nelle prossime settimane.

Questa manovra garantisce un risparmio energetico e quindi economico, che fa fronte non solo all’aumento dei costi per l’energia ma anche all’emergenza ambientale per cui è necessario, oggi più che mai, ridurre consumi e dispersioni.
In base alle valutazioni dello stesso presidente, la spesa si ammortizzerà da sola in meno di due anni e garantirà un buon margine di risparmio per le casse de La Fabbrica Srl, la partecipata dal Comune di Cerea che gestisce l’intera Area Exp.

«Le promesse fatte – afferma il presidente Ongaro – sulla ripresa e sugli investimenti per rendere la nostra Area Exp un luogo sempre più confortevole e multifunzionale, aperto a tutti i tipi di fiere, di eventi e di esposizioni, si concretizzano ancora una volta, confermando il polo fieristico ceretano come un punto di riferimento concreto del territorio della Pianura Veronese».

... ...