Immancabile come ogni anno si svolge a Cologna Veneta la Festa del Mandorlato, un evento che richiama nelle vie centrali della città migliaia di appassionati del tipico torrone a base di mandorle.

Le origini
Le origini del mandorlato risalgono alla prima metà dell’Ottocento, quando qualcuno ebbe l’intuizione geniale di mescolare mandorle, miele, albume d’uovo e zucchero, con un lento procedimento che garantisce, oggi come allora, un risultato eccellente. Da lì a poco iniziò così una produzione dedicata, che continua ai giorni nostri.

La presentazione
La trentottesima edizione in programma il 4, l’8 e l’11 dicembre 2022 è stata presentata nella Sala Rossa del Palazzo Scaligero alla presenza del presidente della Provincia, Manuel Scalzotto, e, per la Pro Loco di Cologna Veneta, la presidente Ivana Pozzan, il vicepresidente Adriano Branco e i consiglieri Cristina Zanoni, Pasqualisa Pravato e Fabio Tagliaro oltre ad alcuni produttori del dolce di Cologna Veneta.

Nella tre giorni di festa verranno allestiti, in Corso Guà, i chioschi dei produttori locali dove si potranno degustare mandorlato e altri dolci realizzati con il prodotto tipico colognese. Nel centro storico troveranno, inoltre, spazio il mercatino natalizio e la fiera dei sapori tradizionali. In occasione della festa resteranno aperti i negozi e le associazioni locali presenteranno le proprie attività in piazza.

L’inaugurazione
A dare il via all’evento, alle ore 10:00 del 4 dicembre, sarà il corteo storico di cento figuranti, accompagnato da “Musici e Sbandieratori” di Montagnana. La sfilata arriverà nella sala consigliare, dove verrà tagliato ufficialmente il nastro della Festa. Il riconoscimento “Cologna Veneta Città del Mandorlato” verrà consegnato al soprano, direttore artistico e sovraintendente della Fondazione Arena di Verona, Cecilia Gasdia.
Nel pomeriggio, poi, gran parata di dame e cavalieri con danze storiche. Al teatro comunale “Angelo e Gregorio Vedovato” si terrà l’esposizione “Scorci d’arte” a cura delle scuole primarie del capoluogo e di Sant’Andrea. Alle 16:30, sempre il 4 dicembre, in piazza si svolgerà la degustazione di mandorlato caldo offerta dalla Pro Loco.

Il programma
Giovedì 8 dicembre, torneranno i chioschi e il mercatino. In centro storico verrà allestito uno spettacolo per i bambini con giochi, canzoni animate ed esibizioni di magia. Sempre in centro, a cura della Compagnia Accademia Creativa, si terrà uno spettacolo di danza e arte dedicato al mondo delle farfalle. Anche l’8 dicembre la Pro Loco offrirà una degustazione di mandorlato caldo.
L’ultimo giorno di festa, domenica 11 dicembre, alle 10:30 ci sarà la Messa in duomo con la presentazione dei prodotti agricoli e la benedizione dei trattori in occasione della giornata del “Ringraziamento Mandamentale”, promossa dalla sezione colognese di Coldiretti. Nel pomeriggio, per i più piccoli, è previsto l’arrivo di Santa Lucia. Per tutti, invece, la terza degustazione gratuita di mandorlato caldo promossa dalla Pro Loco.
Alle 18:00, presso la sala espositiva del duomo, si terrà il concerto “Ensemble barocco di voci e strumenti” con Jimin Oh, Mirko Scepanovic, Mirco Bolcato e Francesco Carletti. Per i tre giorni di festa si potrà visitare, al centro giovanile, la mostra dei presepi e partecipare alla pesca di beneficenza, a cura del Circolo Noi di Cologna Veneta. Presso l’atrio della sede municipale, invece, ci sarà la personale del pittore Gino Cinquini. Durante la manifestazione, dai parcheggi della zona industriale e di Viale del Lavoro al centro, sarà attivo un servizio di trasporto gratuito con trenino.

Altri appuntamenti
Fuori dalle date ufficiali ma nel contesto della festa, sono previsti, inoltre, altri due appuntamenti al teatro comunale “Angelo e Gregorio Vedovato”: venerdì 9 alle 20:30 Loris Boni, ex allenatore del Cologna Calcio, presenterà un libro sulla propria esperienza sportiva.
Sabato 10 alle 21:00, invece, è in programma lo spettacolo della compagnia di danza irlandese Gens d’ys “An Irish Christmas Tale”.

Come negli anni precedenti sarà allestita la sala gastronomica in via Chioggiano dove, su prenotazione, si potranno degustare piatti tipici locali tra cui bolliti e pearà. Durante l’evento, infine, si terranno visite guidate a Cologna a cura della Pro Loco.

... ...