Con una interpellanza datata 16 aprile, che sarà discussa nel prossimo consiglio comunale del 27 aprile, i consiglieri di minoranza Renato Defendini (Per una citta’ in comune) Silvia Baraldi, Stella Bonini, Michele Masin, Diego Porfido (Legnago Futura), Simone Tebon (Lista Civica) e Angelo Guarino (Gruppo Misto), chiedono al Sindaco:

Premesso che:
[…] In data 25 Giugno il sindaco con la vicepresidente della Regione Veneto e assessore alle Infrastrutture e Lavori pubblici Elisa De Berti, Roberto Rossetto, presidente Unione Navigazione Interna Italiana (UNII), e a Giuseppe Fasiol, direttore Generale Infrastrutture Venete, si recarono alla conca di Torretta per un sopralluogo atto a risolvere l’annosa questione dei rifiuti galleggianti sul Canalbianco e successivamente, nell’Agosto 2021, la Regione Veneto siglava finalmente un accordo, cui fu dato particolare risalto sui media, con 50 Comuni – 31 del veronese e 19 del Polesine – e l’Autorità di bacino e infrastrutture Venete per la suddivisione dei compiti e delle spese per raccolta e lo smaltimento dei rifiuti galleggianti lungo il Canalbianco ed in particolare nella conca di Torretta e Baricetta;

[…] Che alla data del protocollo di codesta interpellanza non si è constatato alcun miglioramento, invece si è notato un peggioramento della situazione visto che non solo sono perfino aumentati i rifiuti galleggianti di materiale plastico e di vario tipo, ma si sono aggiunte centinaia di carcasse animali rigonfie, putride e maleodoranti, soprattutto di nutrie di cui poi si nutrono svariati volatili, pesci ed altri animali con grave rischio di infezioni e contaminazioni per la salute ambientale faunistica e umana. Senza contare che quanto galleggia in tale zona è probabilmente solo la punta dell’iceberg di quanto in realtà c’è dentro ed immerso.

Tutto ciò premesso chiedono:
[…] di fornire precise risposte, chiarimenti e tempistiche relativi ai provvedimenti concreti, dunque non solo parole, che si vorranno porre in essere in accordo con la Regione, con le Provincie, con “Sistemi Territoriali” e con i comuni limitrofi attraversati dal Canal Bianco, per una effettiva risoluzione del cronico putrido accumulo in zona conca di Torretta al fine di evitare e prevenire i gravi rischi e conseguenze non solo salutari che trovano troppo spesso soluzione nei inopportuni innalzamenti periodici della barriera per poter liberare la conca stessa.

In attesa del Consiglio comunale e della risposta del sindaco Graziano Lorenzetti, non ha perso tempo la vicepresidente e assessore alle Infrastrutture, Lavori pubblici e Trasporti Elisa De Berti che tramite Il Nuovo giornale ha risposto all’interpellanza per quanto riguarda la Regione Veneto.

«La questione della pulizia del Canal Bianco  è una cosa che non solo mi amareggia, ma ancora di più. Perché di fatto l’anno scorso ho fatto, io, due incontri con tutti i Comuni, abbiamo condiviso il protocollo, ho chiesto ai Comuni di approvarlo nei consigli comunali, ma ad oggi ancora diversi comuni non l’hanno ancora approvato.
Purtroppo, per dare attuazione al protocollo stiamo aspettando che tutti i Comuni approvino. Intanto la situazione è vergognosa. La settimana scorsa ho mandato una lettera di sollecito a tutti i Comuni (29 comuni come si vede dalla lettera allegata. ndr) che non hanno firmato il protocollo dicendo loro che se non mi daranno riscontro entro il 29 aprile 2022, dovrò prendere atto che non sono interessati a dare corso per risolvere la problematica e quindi la questione rimane a carico dei Comuni interessati.
Mi dispiace perché era una bella opportunità per eliminare definitivamente un problema, ma confido ancora che la mia lettera sortisca un effetto positivo e che i Comuni si attivino entro fine mese per approvare il protocollo nei consigli comunali».

L’amarezza della vicepresidente è tanta, per la mancata opportunità e per tutto il lavoro svolto inutilmente se l’operazione non si dovesse concludesse in maniera positiva, ma almeno i cittadini sappiano quali sono i 29 Comuni che , alla data del 22 marzo, non hanno aderito: è scritto a chiare lettere nell’intestazione dei destinatari della lettera.

Foto: a sinistra, la conca del Canal Bianco a Torretta; a destra dall’alto, la vicepresidente della Regione Veneto Elisa De Berti, il sindaco di Legnago Graziano Lorenzetti; l’assessore Angelo Guarino tra i promotori dell’interpellanza.

QUI LA LETTERA DELLA VICEPRESIDENTE DELLA  REGIONE VENETO INVIATA AI COMUNI.

 

... ...