A seguito delle elezioni tenutesi il 28 e 29 maggio scorsi a causa delle dimissioni del consiglio precedentemente in carica,
il Tiro a Segno Nazionale di Cerea ha eletto la nuova dirigenza che con il passaggio di consegne del 14 luglio alla presenza degli organi regionali della UITS è entrata in carica a pieno titolo per il prossimo quadriennio.

Presidente è stato eletto Giovanni Montagnoli; consiglieri: Mihaela Iftimie, Piermario Tasso, Oliviero Giarola, Michele Sacco mentre revisore dei conti è risultato Marco Bonato.

«Purtroppo usciamo da un periodo di pandemia dove usi e abitudini sono stati radicalmente stravolti – ha affermato il neopresidente Giovanni Montagnoli – e anche il nostro sport ne ha risentito pesantemente con conseguente fuga di tiratori agonisti ed amatoriali. Sarò il presidente di tutti i soci pronto ad ascoltare chiunque siano essi atleti, tiratori amatoriali od obbligati, sempre nella massima sicurezza di cui mi faccio sempre garante, con un occhio di riguardo a rinsaldare quello spirito di convivialità e senso di appartenenza che contraddistingue da sempre chi abbraccia il nostro sport.
Inoltre, la promozione giovanile del tiro a segno sportivo sarà una delle attività che cercheremo fin da subito di recuperare ed implementare con la partecipazione dei nostri istruttori presso le scuole del territorio».

Il nuovo presidente ha inoltre rimarcato che punto di forza è la squadra fatta di consiglieri che, per competenze professionali e sportive, potranno sicuramente dare molto al TSN di Cerea.
A breve saranno comunicati anche i responsabili dei vari settori sportivi.

Foto: a sinistra, la sede del Tiro a Segno Nazionale a Cerea; a destra dall’alto, il presidente Giovanni Montagnoli; il nuovo direttivo; un atleta durante un’esercitazione.

... ...