Il futuro della gestione degli impianti sportivi comunali di via Raffaello Sanzio a Minerbe si complica.
L’accordo tra il Comune e la società sportiva che attualmente li gestisce, il Real Minerbe 2014 presieduta dal presidente Vittorino Cenci subentrato di recente alla guida della società al posto del consigliere d’opposizione Luigi Bertoldi, è sempre più incerto in vista della scadenza il prossimo mese di giugno.

Il sindaco Andrea Girardi preferirebbe che il Real trovasse un accordo con il Legnago Salus che da parte sua avrebbe manifestato interesse a costituire una nuova società che prenda in mano le redini degli impianti e faccia crescere il calcio a Minerbe.

«Non se ne parla» – tradotta in parole povere la risposta del direttivo di Cenci & C. «visto che le condizioni dell’eventuale accordo – rivela il presidente – prevedono di darci qualche posto nel nuovo direttivo, ma presidenza, maggioranza dei consiglieri, gestione tecnica e scelta degli allenatori sarebbero di competenza dei membri individuati dal Legnago Salus» – come dire: che ci state a fare ancora qui, se avremmo bisogno di voi per segnare il campo vi chiameremo.

Girardi, dal canto suo non ci sta a rinunciare all’accordo con il Legnago convinto sia la strada giusta per un rilancio del settore giovanile e insiste per un accordo reciproco sui campi, che sembra invece naufragare.

«Trovate un accordo – “minaccia” il sindaco – perché di fronte a due richieste farò un bando, come peraltro prevede la legge e in quel caso vincerà l’offerta migliore».

La guerra dei campi è iniziata.

Foto: a sinistra, gli impianti sportivi a Minerbe; a destra dall’alto, il sindaco Andrea Girardi, il presidente Vittorino Cenci e l’ex presidente e consigliere di minoranza Luigi Bertoldi.

... ...