Si sono ritrovati in tanti al Castello di Bevilacqua, domenica 16 gennaio, oltre 150 tra soci e simpatizzanti del Veteran Car Club di Legnago guidato dal presidente Roberto Vivan, arrivati al Castello trecentesco per l’assemblea annuale.

Era in programma l’approvazione del bilancio, la programmazione delle gite e degli eventi per l’anno 2022 e infine il tesseramento e il pranzo di gala.

In appendice è stato ricordato da tutto il Veteran Car Club Legnago la scomparsa, una settimana fa, del socio fondatore nonché presidente per numerosi mandati, Giovanni Battista Mariani.

«È sempre una grande festa ritrovarci ogni anno e rivivere i momenti della passione che ci accumuna: le auto storiche» – ha ricordato il presidente Vivan – «Ma già da domani ci metteremo al lavoro per pianificare il programma dei prossimi eventi e dei raduni che vedranno protagonista il nostro club».

Alcuni di questi sono stati già decisi come la gita in marzo al Vittoriale di D’Annunzio; ad aprile ci sarà l’inaugurazione in sede a Legnago, con Granpremio aperto a tutti i soci, dell’autopista ceduta al club dal giornalista sportivo Danilo Castellarin; a maggio la visita a una importante collezione privata di un socio; a giugno a Mantova con crociera sul Mincio; a luglio è prevista una gita a Villa Pisani a Strà; a settembre visita alla Dallara e ottobre al Museo Ferrari a Maranello poi a novembre a Brescia al museo delle Mille Miglia.

«Tra gli eventi del 2021 – continua il presidente – mi piace ricordare il doppio evento dello scorso giugno e ottobre “Tra Terra e Cielo” all’aeroporto di Legnago Vangadizza e a luglio il nostro concorso “Défilé Città di Legnago”, un successo che ci è valso una menzione da Asi per l’organizzazione, l’eleganza e la qualità della manifestazione.
Di questo devo ringraziare tutto lo staff dirigenziale: Gino Pesarin, Samuel Ghirello, Marco Nigrisoli, Giovanni Mariani e non per ultima Franca Mingardi. Lo riproporremo anche il prossimo anno, essendo un evento biennale, ma con tante novità e sorprese».

Foto: a sinistra il Castello di Bevilacqua; a destra in alto il direttivo in carica, da sinistra, il vicepresidente Gino Pesarin, il commissario tecnico e segretario Samuel Ghirello, il presidente Roberto Vivan, i consiglieri: Enrico Mario Dell’Omarino, Luca Garonzi, Marco Nigrisoli e Lorenzo Pazzoni; in basso, auto storiche foto d’archivio.

... ...