I lavori per realizzare la nuova scuola primaria di Villafontana sono stati appaltati e, dopo la firma del contratto, questa mattina giovedì 24 giugno si è tenuta la cerimonia della posa della prima pietra, alla presenza dei Sindaci e Amministratori comunali di Oppeano, Bovolone e Isola della Scala.
La nuova primaria sarà realizzata su un unico piano, senza gradini e quindi senza barriere architettoniche, dotata d’impianto fotovoltaico sul tetto, che produrrà energia elettrica pulita a disposizione della scuola. Le aule si affacceranno sul giardino esterno, dove gli alunni potranno trascorrere l’intervallo, e il corridoio centrale sarà illuminato a giorno da un lucernario. L’edificio sarà dotato di mensa, centrale termica, sala insegnanti e infermeria.

I tre Comuni tra i quali è ripartita la frazione di Villafontana, cioè Oppeano, Bovolone e Isola della Scala, hanno presentato istanza di contributo in Regione Veneto, ottenendo 2 milioni e 650 mila euro, cifra che copre quasi l’intera somma della scuola di 2 milioni e 950 mila euro.

«Un contributo determinante per la realizzazione del nuovo complesso scolastico, – hanno affermato i sindaci – e un merito speciale va riconosciuto all’ex consigliere regionale Alessandro Montagnoli di aver portato in porto l’operazione e al comune di Oppeano per aver realizzato e presentato il progetto scolastico in soli 20 giorni».

La nuova scuola primaria sorgerà su un terreno di proprietà del Comune di Bovolone, vicino al CSS La Fontana, con ingresso da via Conti Noris.
Questa è la terza opera condivisa che le Amministrazioni comunali di Oppeano, Bovolone e Isola della Scala realizzano in pochi anni: le altre sono la nuova rotatoria di via Villafontana e il nuovo ponte sul fiume Menago, recentemente aperto al traffico.

 

Foto: la posa del primo mattone della nuova scuola di Villafontana da parte del sindaco di Oppeano Pierluigi Giaretta, del sindaco di Bovolone Emilietto Mirandola e dell’assessore al Sociale del Comune di Isola della Scala Liliana Bazzani.

 

 

 

 

... ...