L’Amministrazione Comunale di Legnago al fine di sostenere economicamente le famiglie ed investire sulla formazione di bambini e ragazzi di età compresa tra i 6 ed i 18 anni (dalla prima elementare alla quinta superiore) residenti nel Comune di Legnago, con deliberazione di Giunta Comunale ha stanziato un fondo di 20mila per la sperimentazione di un intervento di aiuto economico denominato “Sport e Musica per tutti” a titolo di parziale rimborso delle spese sostenute, nel periodo settembre 2021 – agosto 2022, per l’iscrizione dei propri figli ad attività sportive o musicali.

L’intervento prevede l’erogazione di un contributo economico una tantum per il primo figlio di 200 euro e per ogni figlio successivo al primo di  100 euro, fino ad esaurimento delle risorse economiche disponibili.

DESTINATARI
Destinatari dell’intervento sono le famiglie residenti nel Comune di Legnago che nel periodo settembre 2021 – agosto 2022 abbiano sostenuto la spesa per l’attività sportiva o musicale dei propri figli di età compresa tra i 6 e i 18 anni compiuti.

REQUISITI E CONDIZIONI PER L’ACCESSO
1. residenti nel Comune di Legnago;
2. iscritti nel periodo settembre 2021 – agosto 2022 ad attività sportive o corsi musicali (nel caso di beneficiari fratelli, provenienti dallo stesso nucleo familiare, sarà possibile presentare richiesta di contributo per ciascuno di loro, compilando per ognuno il modulo di domanda allegato);
3. le domande dovranno essere presentate dal genitore/ tutore e corredate della ricevuta dell’avvenuto versamento della quota di iscrizione, dello scontrino fiscale o della fattura che comprovi l’avvenuto pagamento per le attività svolte nel periodo settembre 2021 – agosto 2022.
4. I figli a cui si riferisce la spesa devono avere un’età tra i 6 e i 18 anni compiuti;
5. L’intervento economico del Comune si applica ai nuclei familiari senza distinzione di reddito e prevede il riconoscimento di un contributo economico una tantum di Euro 200,00 per il primo figlio ed Euro 100,00 per ogni figlio successivo al primo. Gli importi, agli aventi diritto, verranno erogati fino ad esaurimento delle risorse disponibili.
6. La richiesta di assegnazione del contributo deve essere presentata da un genitore/ tutore che sia:
– residente nel Comune di Legnago;
– convivente con il figlio per il quale si richiede il contributo;
– cittadino italiano o cittadino di Stati appartenenti all’UE regolarmente soggiornante in Italia, ai sensi del D. Lgs. n. 6 febbraio 2007 n. 30, o titolare di un permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo perioro ai sensi del citato del D.Lgs. n. 6 febbraio 2007 n. 30, o straniero ai sensi dell’art. 41 del D. Lgs. 25 luglio 1998 n. 286;
– in regola con il pagamento delle imposte comunali.

MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA
Il genitore deve trasmettere tramite il protocollo, all’ufficio servizi sociali del Comune , su apposito modello predisposto, la richiesta di assegnazione del contributo economico entro e non oltre le ore 12,30 del 21.10.2022.

MODALITA’ DI EROGAZIONE DEL CONTRIBUTO
Il contributo economico sarà erogato, a seguito di apposita istruttoria, mediante mandato di pagamento intestato al richiedente sul conto corrente indicato all’atto della domanda. Qualora, in fase di istruttoria, emergano discordanze o necessità di integrazione in ordine alle dichiarazioni sottoscritte dal richiedente, l’ufficio servizi sociali provvederà a richiedere le necessarie integrazioni.

Il bando “Sport e musica per tutti” è stato presentato ieri in Sala Giunta dall’Assessore allo Sport Luca Falamischia e dall’Assessore alle Politiche Sociali, Istruzione e Famiglia Orietta Bertolaso.

«Il nostro obiettivo è supportare le famiglie in questo momento di difficoltà» – ha commentato Bertolaso, – «Lo sport diffonde i valori della solidarietà e lealtà oltre al rispetto della persona e delle regole, che sono principi fondamentali perchè una società si possa definire civile».

«Lo sport è un vettore di valori e previene dinamiche di disagio giovanile perchè stando assieme e rispettando le regole del gioco e dello sport, i ragazzi imparano a convivere», – ha sottolineato Falamischia. «Negli ultimi due anni la pandemia ha costretto i giovani ad isolarsi e questa iniziativa favorirà la diffusione di una cultura virtuosa con effetti positivi sul fisico e sullo stato mentale dei ragazzi».

... ...