Promosso dall’assessorato allo Sport guidato da Luca Falamischia in collaborazione con il CONI e il suo delegato Sandro Colangeli e inserito nell’evento Legnago Sport Festival, è andato in scena sabato 10 settembre alle 21 sul palco allestito nella piazza Garibaldina, il format itinerante “Palla lunga e raccontare”, il famoso talk show ideato e condotto per molti anni su TeleArena dal giornalista Raffaele Tomelleri.

Quattro i campioni dello sport che raccontano la loro esperienza e sottolineano i valori dello sport sul tema “Amicizia, rispetto, coraggio: che cosa mi ha lasciato lo sport”. Un messaggio importante per chi pratica qualsiasi disciplina sportiva e, soprattutto un riferimento per chi desidera intraprenderne una.

Racconta Tomelleri: «Metti una sera in piazza Garibaldi, a Legnago, quattro campioni di sport attorno a un tavolo. Mettici pure l’assessore Falamischia e una Festa dello sport riuscitissima.
Tanta gente, entusiasmo, la voglia di condividere, di partecipare. Tutto quello che lo sport insegna».

«Questo è lo sport – osserva Francesca Tibaldi, campionessa di triathlon e psicologa dello sport – Niente come lo sport ti dà valori forti, ti insegna a stare congli altri, a metterti in discussione».

C’è Andrea Bellini, oggi docente e preparatore atletico del F.C. Legnago Salus, dopo essere stato anche al Toro, con Ezio Rossi. «Lo sport è vita. Anche quando vai al campo con qualche pensiero, lo sport te lo cancella».

Sandro Colangeli, fiduciario Coni, ai suoi tempi nuotatore e pallanuotista: «Dove puoi imparare che vittorie e sconfitte fanno parte della vita, se non nello sport?».

Chiude il cerchio Max Saccani, arbitro di serie A e opinionista televisivo: «Una parola-chiave? Rispetto. Per gli arbitri, per le regole, per gli allenatori, per se stessi. Lo sport è fondamentale per insegnare tutto questo». E per scatenare l’applauso del pubblico.

... ...