Sei appuntamenti in tutta la provincia Uisp Verona Aps e la Breast Unit dell’Ulss 9 insieme per la prevenzione del tumore al seno dal 25 settembre al 29 ottobre 2022.

Cresce “La Vie en Rose“, il circuito di camminate, corse e percorsi nordic walking organizzati da UISP – Comitato Territoriale Verona APS, in sinergia con la Breast Unit dell’Azienda ULSS 9 Scaligera e associazioni no-profit della provincia.

Diventano infatti sei le manifestazioni dell’edizione 2022. Lo scopo è sempre quello di raccogliere fondi per l’acquisto di materiali da donare agli ospedali veronesi e di sensibilizzare le donne alla prevenzione del tumore al seno.

La Vie en Rose, che conferma iniziative già conosciute sul territorio quali “La Corsa Rosa” a Legnago, in programma domenica 25 settembre, e “La Vie en Rose” di San Bonifacio, sabato 15 ottobre, si amplia così con le prime edizioni della “Corsa Rosa Albaretana” di Albaredo d’Adige, in calendario sabato 1 ottobre, “La Corsa in Rosa” di Mozzecane, domenica 9 ottobre, promossa da Sei Per Correre ASD, e gli appuntamenti di Villafranca e di Isola della Scala, sabato 22 e sabato 29 ottobre.

Ottobre è il mese internazionale della prevenzione del tumore al seno e tutte le manifestazioni si inseriscono nei progetti “Verona in Rosa” di UISP e “Ottobre in Rosa” dell’ULSS 9 Scaligera, per sensibilizzare un numero sempre più ampio di donne sull’importanza della diagnosi precoce, informando il pubblico femminile sugli stili di vita da adottare e sui controlli da effettuare.

«Verona in Rosa raggruppa diverse iniziative dedicate alle donne – sottolinea il Presidente di UISP Verona, Simone Picelli – L’attenzione è focalizzata sulla promozione di uno stile di vita corretto, sul diritto di accedere allo sport, sull’opportunità di vivere gli spazi aperti delle nostre città, sull’incontro tra generazioni diverse, sulla possibilità di integrazione per le donne provenienti da altri paesi e sul tema della violenza di genere.
Vogliamo sensibilizzare su queste importanti tematiche femminili attraverso il divertimento – aggiunge Picelli -, con una grande festa dello sport colorata di rosa e aperta a tutti. Le manifestazioni infatti sono aperte a donne, uomini e amici a quattro zampe, con percorsi senza alcun tipo di preclusione».

«“La Vie en Rose” – commenta Denise Signorelli, direttore sanitario dell’ULSS 9 Scaligera – per noi è una tradizione nell’ambito delle iniziative dell’Ottobre in Rosa, volte a sottolineare l’importanza della prevenzione dei tumori femminili e in particolare del cancro alla mammella, iniziata alcuni anni fa con una corsa ad Arcole. Quest’anno, in collaborazione con UISP, ci allarghiamo a tutti i Distretti dell’ULSS 9.
Vi aspettiamo numerosi, perché lo stile di vita sano è uno dei presupposti per la prevenzione dei tumori. La socialità, stare insieme agli altri con momenti ricreativi, aiuta anche nelle fasi di riabilitazione. Ecco perché crediamo molto a queste iniziative, che si affiancheranno ad altri appuntamenti di carattere scientifico».

Le iscrizioni per le corse di Legnago e Mozzecane sono già aperte. Tutte le informazioni sono disponibili rispettivamente sui siti www.lacorsarosa.com e www.seipercoorere.it .

Oltre alla camminata e alla corsa, Uisp Verona promuove in questi eventi anche il nordic walking, con l’aiuto dell’ultramaratoneta Sara Valdo che, già nella prima edizione, ha collaborato con “La Vie en rose” guidando un gruppo di ex pazienti della Breast Unit alla scoperta di questa disciplina efficace nel recupero dopo una neoplasia mammaria.

Foto: a sinistra, un’edizione delle Corsa Rosa a Legnago; a destra dall’alto, Simone Picelli e Denise Signorelli.

... ...