Alla Caserma Briscese di Legnago il 10 giugno c’è stato il passaggio di consegne tra il colonnello Fabio Mariano, comandante dell’8° Reggimento Genio Guastatori Paracadutisti “Folgore”, e il colonnello Francesco Mario, comandante del 5° Reggimento Artiglieria Terrestre Lanciarazzi “Superga”, al comando del Raggruppamento “Veneto”, unità dell’Esercito Italiano impegnata nell’operazione “Strade Sicure”.

Il passaggio di consegne è stato anche il momento per tracciare un bilancio degli ultimi sei mesi d’attività, con gli oltre 170 uomini e donne del Raggruppamento a guida dell’8° Reggimento Genio Guastatori.
Il bilancio dell’attività “Strade sicure” stilato dal colonnello Mariano, comandante dell’Ottavo Reggimento Folgore
Paracadutisti “Folgore” impegnati, assieme alle Forze di Polizia, nella vigilanza di infrastrutture strategiche, siti sensibili e di interesse nazionale quali tribunali, ambasciate, edifici religiosi, sedi istituzionali.

Le operazioni di controllo del territorio, poste in essere dal personale del raggruppamento “Veneto”, hanno contribuito a garantire l’ordine pubblico e il contrasto alla criminalità assicurando una risposta pronta, flessibile ed efficace nonostante le difficoltà dovute alla gestione della pandemia da “Covid 19”.
Le numerose attività di controllo hanno permesso di identificare circa 19.500 persone, eseguire più di 170 interventi di ordine pubblico, sequestrare 6 armi indebitamente possedute, trarre in arresto 9 malviventi e denunciarne altri 24 per reati di varia natura, percorrere oltre 200.000 di Km e compiere molti altri interventi in favore della collettività lungo le strade, piazze, stazioni e aeroporti.

Foto: a sinistra, militari dell’esercito impegnati nell’operazione Strade Sicure; a destra, un passaggio di consegne nelle Caserma Briscese (foto di repertorio).

... ...