«Con rammarico, comunichiamo che Giada Perini non rappresenta più la nostra Lista e che ogni suo comportamento, affermazione o attività politica non è riconducibile in alcun modo ai componenti della Lista medesima».

Con questi toni i componenti della Lista “Il coraggio di cambiare NogaraVittoria Di Biase, Enrico Bertelli, Rosa Mancuso, Mirco Moreschi, Graziella Vaccari, Mario Marcomini, Maurizio Berardo, Marta Chissalè, Silvano Lucchi e Diego Roncoletta hanno comunicato al sindaco di Nogara Flavio PAsini, al Consiglio Comunale e ai capigruppo, la propria decisione.

In disaccordo con la loro ex candidata sindaco, i componenti della Lista di minoranza avrebbero chiesto, secondo la versione di Giada Perini, le sue dimissioni (fatto questo smentito da Vittoria Di Biase alla nostra redazione. Ndr) senza però ottenerle,  così dopo l’ennesimo atto di ribellione, nell’ultimo consiglio comunale del 30 novembre scorso, la consigliera si è resa colpevole di «aver votato in dissenso da quanto proposto dalla lista, frutto di un confronto democratico; inoltre ha motivato tale dissenso dichiarando che la Lista adotta un comportamento non democratico, pur essendosi volontariamente allontanata, tanto da non voler partecipare ad alcuna attività o scelta politica della Lista stessa e non essendo di conseguenza, in grado di sostanziare tale affermazione».

«Pertanto, – confermano i componenti della Lista “Il coraggio di cambiare Nogara” – la consigliera Vittoria Di Biase è la sola legittimata a rappresentare la nostra Lista di opposizione in consiglio comunale».

Non accetta di rilasciare dichiarazioni l’ex candidata sindaco,
«Darò la mia versione in consiglio comunale, – ribadisce Giada Perini – ho già chiesto al sindaco Pasini di permettermelo e ne ho avuto conferma.
Se loro diffondono sui media delle falsità sul mio conto non posso certamente rincorrerli ogni volta per dare la mia versione alla stampa.
Tutta questa macchinazione è stata architettata per arrivare alle mie dimissioni, che non sono arrivate.
Io sono stata votata, sono in consiglio comunale, e sto facendo opposizione. Perché dovrei essere io a dare spiegazioni ai cittadini che mi hanno votata e non loro che mi hanno disconosciuta.
Ripeto, – conclude Perini- darò la mia versione in consiglio comunale e in quella sede spiegherò le loro falsità».

Una settimana fa, il 29 novembre, sul suo profilo social aveva pubblicato: «Certo che la politica è strana. Coloro che adesso mi stanno instancabilmente chiedendo le dimissioni perché starei “avantaggiando la destra” sono gli stessi che prima delle Amministrative si sono recati da Sindaco e Vicesindaco per trovare un accordo.
Io mai ho chiesto accordi a Pasini. Rispetto il voto democratico che lo ha portato in maggioranza e lo rispetto come persona, riconoscendolo come Sindaco di tutti.
Ma non mi sono mai sognata di spartirmi dei posti in Consiglio con lui.
Proprio perché sono altro. Lui è della Lega, io di Sinistra.
Ciò non significa che non si possa collaborare. Ma da due posizioni diverse».

Foto: a sinistra, la consigliera Vittoria Di Biase della lista “Il coraggio di cambiare Nogara”; a destra, l’ex candidata sindaco della lista Giada Perini.

... ...