Una grande festa dedicata alle famiglie ha inaugurato ieri i recenti interventi svolti all’interno del Parco Le Vallette, a Cerea.
Il taglio del nastro da parte dell’amministrazione comunale è stata l’occasione per celebrare la realizzazione delle opere, tra cui il punto informativo e il parcheggio, con la riqualificazione e la messa in sicurezza del percorso naturalistico esistente.

«Un progetto che contribuisce a valorizzare l’intera area, ponendo le basi per rendere l’oasi verde un punto attrattivo nell’ottica del turismo sostenibile e visitazionale. Questo è il futuro per la nostra città e per l’intera Pianura Veronese» – ha affermato il sindaco Marco Franzoni, alla presenza del vicepresidente della Regione Veneto Elisa De Berti, del senatore della Lega Cristiano Zuliani e dell’ex consigliere regionale Alessandro Montagnoli.

I lavori sono stati finanziati con uno stanziamento di circa 200mila euro da parte di Avepa e si inseriscono nel progetto Slow Turism a cui il Comune di Cerea, in collaborazione con il Comune di Casaleone, ha aderito nell’ambito del Piano di Sviluppo Rurale della Regione Veneta.

«Con questo intervento diamo avvio a una nuova strategia di sviluppo del nostro territorio. Il punto informativo al parco le Vallette e la struttura di accoglienza sono a servizio dei turisti che verranno a visitare la nostra Pianura – ha proseguito Franzoni – e verranno dati in gestione a un’associazione del territorio, per contribuire a creare un luogo accogliente e di promozione del polmone verde. L’intervento ha puntato inoltre a rendere più accessibile il parco per le persone con disabilità. È stata realizzata la passerella ciclopedonale in legno che collega la pista ciclopedonale al parcheggio, con otto posti per disabili, ed è stata creata una nuova illuminazione a led attorno a tutto il perimetro del parco, per renderlo fruibile nelle ore serali e aumentare la percezione della sicurezza».

Il vicesindaco e assessore alla Famiglia Lara Fadini ha ringraziato «la Pro Loco, il Distretto del Commercio Le Terre Piane, le associazioni e le società sportive del territorio, che hanno contribuito ad animare la giornata. Una bellissima occasione anche per ritrovarsi come comunità dopo le ristrettezze dell’emergenza Covid.
Il parco Le Vallette diventa a tutti gli effetti il cuore pulsante del nostro territorio, un punto di riferimento per le famiglie della nostra città e un luogo di interesse per il cicloturismo».

L’inaugurazione dei lavori all’interno del polmone verde è stata l’occasione anche per anticipare i contenuti del progetto finanziato da Cariverona, “Biodiversity bridges”, che ha l’obiettivo, ha proseguito Fadini,di valorizzare e tutelare la biodiversità all’interno del parco. Per raggiungere questo scopo verranno realizzate delle opere di scavo nella parte centrale del laghetto, con il ripristino degli argini e della profondità del lago, per consentire lo scorrere dell’acqua ed evitare così la formazione di alghe. L’intervento prevede inoltre delle opere idrauliche nell’oasi del Brusà, con l’innalzamento dell’argine dello scolo Drizzagno. Verrà inoltre realizzato un Biolab per consentire all’Istituto da Vinci e alle associazioni interessate di avere una sede dove lavorare e sperimentare e studiare l’ecosistema del nostro territorio. Tutto questo all’insegna del coinvolgimento dei giovani, con iniziative di sensibilizzazione ed educazione ambientale».

... ...