Nel piccolo comune di Concamarise di 1.086 anime amministrato dal senatore Cristiano Zuliani succede anche che l’amministrazione comunale doni dei pacchi alimentari alle famiglie bisognose ma che il gesto non venga gradito da qualche immigrato.

«Come sindaco di una piccola comunità, in merito alle misure urgenti di solidarietà alimentare, in accordo con il gruppo consiliare, ho deciso di consegnare pacchi di generi alimentari, come previsto dalla normativa, anziché consegnare dei buoni, soluzione difficile da praticare se non per i comuni più grandi – racconta il sindaco Zuliani -. Mugugni da parte di qualche residente di origine marocchina, preciso qualche e non tutti, per la scelta adottata di consegnare pacchi alimentari al posto dei buoni.
Sennonché ieri sera, a seguito della consegna del pacco alimentare a una famiglia di origine marocchina, un membro della famiglia ha restituito il pacco alimentare dicendo: “Riferisci al sindaco che io non voglio la carità, ma voglio il buono come succede negli altri comuni”. In un momento di emergenza nel quale molte famiglie italiane bisognose stanno apprezzando questi gesti di solidarietà, qualche immigrato invece sputa nel piatto» – conclude il sindaco.

Foto: a sinistra, immagine di repertorio di immigrati marocchini; a destra, il sindaco Cristiano Zuliani.

... ...